Detergenti · Salviettine struccanti

The Point of reView: the Konjac Sponge

Buongiorno piccole renne di Babbo Natale,
avete fatto il ponte? Avete passato una buona Immacolata? Avete fatto l’albero di Natale? Ditemi, ditemi!
Io non ho fatto il ponte ma mi ritengo piuttosto soddisfatta della mia Immacolata!

Oggi, noi del blogger club The Point of reView, vi parliamo della Konjac Sponge, prodotto suggerito dal boss Laura di Bellezza in the city. Nel suo post di oggi vi spiegherà il perché di questa scelta quindi fateci un salto.
Francy di Cerambijoux vi parlerà della sua esperienza con questa spugnetta.

Francy di Trucco senza inganno invece per questo giro salta per cause di force majeur!

Veniamo a noi.

COS’E’ LA KONJAC SPONGE
La Konjac Sponge è una spugna ricavata dalla radice di una pianta che cresce in Asia, a grandi altitudini, ed è composta per il 97% da acqua, ricca di minerali, totalmente biodegradabile e naturalmente alcalina; il suo pH neutro aiuta a bilanciare naturalmente la pelle.
Le nostre amiche asiatiche ovviamente la usano da centinaia di anni e non solo per la bellezza della pelle ma anche come cibo e medicinale.

Esistono diverse varianti:

  • Pura – per tutti i tipi di pelle, anche quelle sensibili
  • al Carbone di Bamboo – per pelli grasse ed acneiche
  • all’Argilla Rossa Francese – per pelli secche e mature
  • all’Argilla Verde Francese – per pelli miste
  • all’Argilla Rosa Francese – per pelli stanche e devitalizzate
  • alla Camomilla – per pelli irritate
  • al Te Verde – antiossidante, per tutti i tipi di pelle

Ho acquistato la spugnetta nella versione Pure su Look Fantastic a fine luglio, arrivata agli inizi di agosto e da allora la uso quasi tutti i giorni.

face-white_1

Fonte

Ho optato per quella “originale”, diciamo così, della marca The Konjac Sponge Co., ma ce ne sono di tantissime marche diverse, con prezzi più o meno alti. Io l’ho pagata intorno ai 8/9€, se non ricordo male.

La spugnetta arriva umida in una bustina di plastica, la consistenza è molto particolare, liscia e gommosa. E’ molto piacevole da maneggiare e assolutamente inodore.

COME SI USA LA KONJAC SPONGE
Prima di utilizzarla, bisogna bagnarla sotto all’acqua in modo che si ammorbidisca per bene (quando è asciutta infatti è molto secca) e poi si può passare sul viso per la detersione. Ha una leggerissima e delicatissima azione esfoliante che dovrebbe pulire la pelle in profondità, ridurre i pori dilatati ed eliminare i punti neri.
Si può usare da sola oppure abbinandola al detergente per una azione più profonda.
Dopodiché va sciacquata, strizzata dolcemente (senza ruotarla, altrimenti si rovina) in modo da togliere l’acqua in eccesso e riporla appesa in modo che possa asciugarsi completamente. E’ dotata di una cordicina che rende questa operazione molto immediata.
La spugnetta ha una durata di circa 3 mesi prima che cominci a deteriorarsi.

LA MIA OPINIONE SULLA KONJAC SPONGE
Già dal primo utilizzo ho notato che la pelle del viso è più chiara e luminosa, ho notato una riduzione del sebo ma nessun cambiamento su pori e punti neri.
La uso sia da sola che abbinata al detergente ma il più delle volte mi accorgo che il detergente è davvero una cosa “in più”, di cui si potrebbe fare a meno. E’ piacevolissima da usare, morbida e liscia…
L’ho usata anche per struccarmi, al posto dei dischetti di cotone e svolge a meraviglia la sua funzione.
La mia Konjac riposa appesa al porta asciugamani, penso le piaccia molto come sistemazione perché riesce ad asciugarsi alla perfezione; questo è molto importante perché se non si asciuga potrebbe formarsi la muffa e sarebbe poi da buttare 😦

IMG_2464

Mi vedete nel riflesso che vi sto salutando? Vi saluta anche il capello appeso al porta asciugamano.

Leggeri segni di cedimento cominciano a notarsi e penso che ne comprerò sicuramente un’altra quando questa sarà da buttare, pensavo a quella al te verde oppure all’argilla rossa…

Insomma la Konjac mi piace un tot e la consiglio sicuramente a tutte!

Ora mi precipito a leggere le review delle colleghe, perché credo che loro abbiano acquistato altre marche e sono proprio curiosa!

Alla prossima e state in campana!

Annunci

18 thoughts on “The Point of reView: the Konjac Sponge

  1. Ciao Sara, neanche io ho fatto il ponte ma ho passato delle belle giornate ugualmente. Domanda sulla Konjac sponge: ma per struccarti, la usi insieme al latte detergente/acqua micellare? E i residui che rimangono sulla spugna sono facili da togliere? Insomma, sono curiosa… 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...